Passa ai contenuti principali

Coppie massacrate e malo giornalismo

Voxnews è noto per i suoi articoli tendenziosi. In questi giorni uno di essi ha goduto di una certa diffusione e condivisione in rete; l'articolo in questione racconta la vicenda di una coppia danese che, nei pressi di Copenhagen, secondo la ricostruzione confermata dalle forze dell'ordine locali, è stata aggredita prima da un ragazzo di colore, di probabile origine somala, e poi da un branco, sempre probabilmente di origine straniera. Fin qui i fatti, pur con molti commenti più o meno appropriati, raccontati anche da Voxnews. A questi fatti si somma poi il solito castello di frottole, dati non verificabili, interpretazioni e commenti.

Infatti nell'articolo si dice che le foto pubblicate provengono dal profilo della ragazza vittima del pestaggio, peccato però che il link riportato non porta a nessun profilo Facebook, bensì a questo sito http://www.uriasposten.net/archives/62498, di certo non una pagina Facebook, bensì un sito (blog?) d'informazione danese.
Vogliamo una fonte meno tendenziosa? http://speisa.com/modules/articles/index.php/item.577/nanna-i-was-beaten-with-chains-on-christmas-eve.html in cui, guarda caso, le motivazioni razziali spariscono. Prendi una notizia di cronaca, confermata, aggiungici i dettagli che vuoi, senza che siano evidenti motivazioni razziali, e ci monti su il caso. Per esempio, in uno di questi articoli citati viene buttato lì un dato: i musulmani in Danimarca sarebbero cinque volte più violenti dei Danesi. A parte che i musulmani, dato che l'Islam è una religione, se hanno la cittadinanza, condizione politica, sono Danesi, ma qual è la fonte di questo dato? Esiste una fonte? Perché non viene riportata? Perché anziché i post su Facebook non vengono riportate le dichiarazioni delle polizie locali?
Perché questo sarebbe giornalismo, vero giornalismo. E ce ne teniamo ben lontani.


Posta un commento