Passa ai contenuti principali

Il bastone, la carota e l'imbarbarimento autoritario

Ammetto le mie colpe, fino ad ora avevo cercato di non vedere la strumentalità di atteggiamenti e dichiarazioni del sempre più controverso ministro Profumo. Ma dopo le sue ultime dichiarazioni non si può più fingere.

Questo governo già da qualche tempo soffre di una deriva autoritaria e barbara, che ricorda epoche già vissute. Sulla, si spera falsa, certezza dell'inevitabilità di questo esecutivo e di una sua prosecuzione si sta giocando il destino politico di questo paese, sulle spalle di cittadini che si vogliono sempre più acquiescenti.

Dire che gli Italiani vanno trattati con il bastone e la carota: una dichiarazione in stile mussoliniano, così come il rilasciare in continuazione proclami; decidere tutto dall'alto nell'arco di una notte, imporre le decisioni, screditare i lavoratori; evitare di prendere decisioni controverse che potrebbero causare perdite di voti e colpire sempre i ceti più deboli.

Quest è una politica autoritaria: l'ultima volta che l'Europa ha imboccato questa strada, condendola di austerità, ha visto la luce solo dopo i campi di concentramento.

Posta un commento