Passa ai contenuti principali

Roba da nerd: Marvel Civil War

Marvel Civil War, ripubblicato dal gruppo CDS in un volume brossurato, è sicuramente una lettura gradevole e un modo interessante per chi voglia avvicinarsi al mondo dei comics americani supereroistici. Per farla breve, il volume racconta lo scontro interno fra due diverse fazioni di supereroi: una, capitanata da Iron Man, favorevole al progetto americano di regolarizzare e addestrare i supereroi in cambio di una registrazione ufficiale e della perdita dell'identità segreta; l'altra fazione, guidata da Capitan America, si oppone a questa proposta, muovendosi in clandestinità. Lo scontro finale fra le due fazioni vede contrapposti spirito riformista e spirito conservatore, le due anime dell'America, dilaniati dalle reciproche contraddizioni. Il riformismo di Iron Man non si fa problemi nell'usare anche l'arma del carcere e dell'inganno, oltre a compromettersi con l'omicidio di un eroe storico come Golia, amico dei leader di entrambe le fazioni. La posizione di Capitan America d'altro canto è una posizione puramente conservativa e anacronistica, lontana dalla volontà popolare, per altro ben alimentata dal sentimento di terrore su cui, in prospettiva, sembra giocare Tony Stark, identità segreta di Iron Man.

Un fumetto ben sceneggiato, che sprofonda quindi nelle intime contraddizioni della società americana e della politica interna e internazionale degli USA.

Tuttavia se i disegni sono sicuramente all'altezza, il singolo volume sembra invece poco profondo dal punto di vista della sceneggiatura: c'è in realtà però da rilevare come il compito di approfondire i moti d'animo dei singoli personaggi fosse demandato agli albi supereroistici che facevano da contorno alla miniserie. Insomma una buona lettura, senza pretendere di trovare di trovare in questo albo un capolavoro letterario.

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La comunicazione linguistica