Passa ai contenuti principali

Cercando il respiro

Cercando il respiro della migliore letteratura, cercando gli spazi infiniti della letteratura americana, la sensazione di una pioggia che indelebile mi inebria del suo scrosciare sulla pelle, di una distesa che si perde sotto i miei occhi, di un silenzio che mi atterrisce mentre folle viaggiano nello scorrere del tempo accanto a me, e il periodo si distende ricco, aulente nel suo subordinarsi al pensiero, irto nel suo incresparsi fra le fitte foglie di una fronda di emozioni, perché la paura del dettaglio non ci vince se non quando è la natura stessa di un piccolo cuore, di un cuore di provincia
Posta un commento