Passa ai contenuti principali

Sul parlamento padano - la Lega e le sue bugie


Oggi, 4 Dicembre 2011, torna a riunirsi a Vicenza il parlamento padano. Per essere chiari, in un paese normale un atto del genere non sarebbe tollerato: chiaramente sovversivo, stupido e senza la minima legittimazione popolare. Non per niente questo atto viene da un partito, la Lega Nord, che dopo anni di governo dell'Italia, partecipando alle diverse coalizioni berlusconiane che si sono alternate nella "Roma Ladrona" tanto decantata, ora si comporta come una forza da sempre d'opposizione. Opposizione di che: le peggiori leggi votate in Italia negli ultimi 15 anni provengono dalle menti di questo partito. La Bossi - Fini, la legge elettorale, la depenalizzazione di reati come la banda armata, il diniego di ogni norma di cciviltà sul suicidio assistito o sulla libertà di sospensione delle cure. La cancellazione di norme fondamentali da parte di un ministro, Caldelori, del tutto inadeguato ai ruoli chhhe ha presieduto; un federalismo monco e razzista, stupido, di fatto non funzionante e assieme alla mala gestione della finanza pubblica di berlusconiana memoria causa del possibile ddefault del paese. Una gestione delle giunte regionali risibile, clientelare e connivente con le cosche della 'ndrangheta.
La Lega unaa formazione d'opposizione? Sì, d'opposizione all'intelligenza e al buon senso.
Sia chiaro, se la Lega davvero marcerà venerdì in nome della secessione sarà un atto sovversivo a tutti gli effetti e le forze dell'ordine, come nel caso dei balck  block o dellle manifestazioni dell'estrema sinistra, non dovrà tollerare un simile atto.
Posta un commento

Post popolari in questo blog

La comunicazione linguistica