Passa ai contenuti principali

Stracquadanio e i geni incompresi





Da buon fannullone, statale parassita che cazzeggia sulla rete tutta la giornata, così come il distinto On. Stracquadanio he gentilmente definito i dipendenti pubblici, leggo e vedo alle 22:30 di sera, mentre ancora preparo le lezioni per la prossima giornata di lavoro (ore di lavoro che, ovviamente, l'emerito On. di cui sopra non farà nulla per farmi retribuire) il mirabile intervento nell'arena di Agorà. E con un certo imbarazzo mi trovo per l'ennesima volta a dover dare ragione al Presidente della Camera. Ma, si badi, non per aver affermato che una tassa patrimoniale non è mai stata approntata dall'attuale (si spera ancora per poco) governo in quanto il Presidente del Consiglio ne sarebbe il più evidentemente colpito. Questo, è vero, è in fondo uno spot elettorale. Ma mi trovo a dover invece dare ragione al Presidente Fini nll'aver lasciato il PDL.
Un partito, che malauguratamente ho in passato votato, rivelatosi un coacervo di spocchiosi bamboccioni (loro sì) attaccati alle cariche e alle poltrone, incapaci di una reale amministrazione del paese, abituati solamente all'aggressione politica violenta e sconsiderata, ad atteggiamenti vessatori nei confronti dei dipendenti statali (gli stessi che sono i maggiori contribuenti dello stato e che, quindi, per la maggior parte pagano i loro inutili e pompati stipendi), immigrati, ceti deboli. Lo stesso partito che al governo ha tagliato i fondi alla cultura, alla scuola, alla ricerca, alla preservazione del verde, alla sicurezza. Può un esponente di un partito che al governo da quasi 15 anni ha fallito in toto, osare definire un deficiente chi, in maniera lecita, fa notare una delle tante contraddizioni dell'attuale situazione politica?
È lecito che chi pone ancora sul piatto la questione morale, il conflitto d'interessi, l'evidente degenerazione della classe dirigente, deve pure sentirsi apostrofato dagli stessi che hanno portato al collasso il sistema economico e sociale del paese?
Sono questi i geni incompresi della nostra classe dirigente?
Quando parte il primo aereo per un paese normale?
Posta un commento